A+ A A-

A2 Femminile: Soverato riammessa al campionato

Volley Soverato ancora in serie A2! Pochi minuti fa è arrivato direttamente nella sede di via Battisti il fax della CAF proveniente da via Vitorchiano in Roma riguardante la decisione che ha accolto il ricorso presentato dalla società calabrese del presidente Matozzo in seguito alla non ammissione al campionato. Dunque, per il sesto anno consecutivo, la società biancorossa giocherà in serie A2. 

Il comunicato recita quanto segue:

« Il presidente avvocato Antonio Ricciulli e i due componenti avvocato Massimo Vergara Caffarelli e avvocato Aniello Merone (relatore) con riferimento alle problematiche del palazzetto che, risulta prodotta in atti documentazione a firma del Sindaco del Comune di Soverato, dott. Ernesto  Francesco Alecci, con annessa delibera della Giunta Comunale di Soverato n. 132 del 24.06.2015, da cui emerge l’avvio della procedura di gara per l’intervento denominato “Impianto a pompa di calore per la climatizzazione sull’edificio Palazzetto dello Sport sito in Via Carlo Amirante”, con contestuale impegno a provvedere alacremente all’immediata esecuzione dei lavori la cui conclusione è prevista entro il 5 ottobre 2015 dispongono in accoglimento dell’appello e riforma della decisione impugnata, dispone l’ammissione della Volley Soverato ssd rl al campionato nazionale di serie A2 2015/16 di volley femminile, con ogni consequenziale statuizione ».

Ieri a Roma era stato discusso il ricorso alla presenza del presidente Matozzo e dell’avvocato Sabrina Rondinelli che hanno ben illustrato il dispositivo difensivo preparato dall’avvocato Massimo Gualtieri. Presente in aula anche l’avvocato Gennaro Maria Amoruso che ha voluto seguire da vicino la vicenda della società di patron Matozzo. A questo proposito, la società  intende ringraziare oltre all’avvocato Gualtieri che ha preparato il ricorso in maniera esemplare anche l’amministrazione comunale di Soverato guidata dal sindaco Ernesto Alecci che si è subito prodigata per preparare il necessario riguardante le pratiche del “Pala Scoppa”, ribadendo l’intenzione di apporre i dovuti accorgimenti con il particolare impegno dell’assessore ai lavori pubblici Daniele Vacca. 

Ricordiamo che il Soverato non era stato ammesso inizialmente perché non possedeva i requisiti necessari a superare la verifica della commissione e, dopo aver presentato ricorso al Giudice di Lega si era visto respingere lo stesso, dovendo quindi come ultima possibilità ricorrere alla CAF. D’altronde, anche nelle ultime due stagioni era successa la stessa cosa e, questa volta, il Giudice di Lega pur ribadendo la forte solidità economica della società aveva respinto il ricorso considerando la non legittimità della determina riguardante il “Pala Scoppa”. 

La CAF, giustamente, vedendo le buone intenzioni della società tramite il Comune di Soverato a risolvere il problema “Pala Scoppa” ha deciso di ammettere la società in A2. Tutto si è quindi concluso nel migliore dei modi e così adesso il Soverato potrà continuare la sua opera di completamento riguardante l’organico da affidare a coach Luca Secchi.